Pop provincia

lodoluxL’evento è di quelli che fanno parlare, innovativo e importante, perchè investe un piccolo borgo toscano, uno dei tanti belli e remoti, lo veste d’arte e lo ravviva. Castelnuovo Val di Cecina, ai confini della provincia pisana è riempito di luce e opere di luce, quelle di Marco Lodola, che illuminano di luci pop i vicoli medievali creando scorci inattesi e contrasti paesani tra chi non vede l’ora che tutto quel colore venga tolto e chi finalmente si sente meno periferia e si gode i suoi minuti di celebrità.
Perchè le personalità artistiche coinvolte non sono da poco, oltre al già citato Marco Lodola con le sue sculture luminose un potente allestimento di opere di Renato Frosali, che presenta le sue tele religiose piene di colorazioni timbriche che creano un contrasto materico di ombre che rimbalzano nella piccola Chiesina di San Rocco.
bartalini castelnuovo

Ci sono la cura di Vittorio Sgarbi e la regia di Alberto Bartalini a guidare tutto il percorso di ombre e luci che si rincorrono ma stavolta Bartalini si propone nella meno usuale veste di artista e nella Chiesa della Purificazione di Maria propone un’installazione di luci che riporta alle cerimonie baroccheggianti siciliane, alle tracotanti esternazioni religiose partenopee.

Un magazzino di luci che sembrano lì pronte in attesa di sfilare per le strade festanti e chiassose di una cittadina del sud Italia, pronte per sfilare nelle cantilene delle donne devote, tra i profumi della cera, dei dolci al miele, anch’essi carichi, anch’essi parte di una scenografia naturale che incornicia una religiosità più umana che spirituale.

Come dicevo l’evento è importante e il richiamo è stato intenso fin da subito. La speranza è che non ci si accontenti dei 5 minuti di celebrità ma che queste politiche coraggiose proseguano e portino a progetti stabili di valorizzazione del territorio.

Questa voce è stata pubblicata in Appunti d'arte, Beni culturali. Aggiungi ai segnalibri il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *